• Materiale
  • PVC (15)
  • Apertura
  • Battenti (12)
  • Scorrevoli (3)
  • Spese Trasporto
  • : trasporto escluso (15)
  • Sconto

Offerte di FINESTRE PVC a Prezzi Outlet

Le finestre in PVC offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo: sul nostro outlet le trovi in offerta dai migliori rivenditori

6 buoni motivi per scegliere una finestra in PVC

Nella scelta degli infissi ci si chiede spesso se sono meglio le finestre in PVC o quelle in alluminio. Non esiste una risposta univoca, tutto dipende da ciò che si cerca, dalle proprie esigenze e dal progetto che si vuole realizzare. Come punto di partenza occorre capire quanto grandi devono essere le finestre, perché nel caso gli infissi dovessero avere dimensioni abbondanti è meglio puntare sull’alluminio. Poi, bisogna analizzare l’ubicazione dell’immobile, in quanto se si tratta di una casa al mare l’alluminio va sconsigliato per la sua poca resistenza all’aggressione della salsedine. Ora possiamo passare ad analizzare altre differenze tra finestre in PVC e quelle in alluminio:

  • l’alluminio permette profili sottili e poco spessi, che danno spazio alle parti vetrate, aumentando la luminosità dell’ambiente interno;
  • il PVC ha un miglior rapporto qualità/prezzo;
  • anche considerando infissi in alluminio a taglio termico, quelli in PVC vincono in termini di isolamento termico;
  • l’alluminio al tatto è freddo, il PVC caldo;
  • l’alluminio permette una gamma cromatica estremamente ampia, che può essere anche bicolore, differenziando il dentro dal fuori;
  • entrambi se la battono su manutenzione e durata, nel senso che non necessitano di accorgimenti nel tempo e, se ben installati, durano anche 40 anni.
Si consiglia sempre di valutare la qualità dei prodotti in commercio, in quanto gli infissi in alluminio devono essere a taglio termico, mentre quelli in PVC devono essere realizzati con materie prime di qualità.

Quale vetro usare per le finestre in PVC

L’acquisto di finestre in PVC in sostituzione di vecchi serramenti può fruire della detrazione IRPEF del 50%, all’interno di quello che viene chiamato Bonus Infissi o Bonus Finestre. Occorre però rispettare alcuni parametri per ottenere questa agevolazione, primo tra tutti, è necessario ottenere un risparmio energetico. Gli infissi devono quindi contribuire al miglioramento dell’isolamento termico dell’abitazione, abbattendo le spese in bolletta. Ovvio è che le nuove finestre devono essere installate in un edificio esistente e non di nuova costruzione. Per fruire poi del Bonus è necessario effettuare specifici bonifici per detrazioni fiscali, riguardanti sia per la fornitura che la posa in opera, conservando tutta la documentazione riguardante la sostituzione per almeno 10 anni, dato che la detrazione spettante è ripartita in parti uguali in un arco di tempo decennale, appunto. Il tetto massimo di spesa ammissibile a detrazione è di 60 mila euro. Non da ultimo, per beneficiare del Bonus Infissi all’interno dell’Ecobonus occorre inviare all’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), tramite apposito modulo online ed entro 90 giorni dalla fine lavori, l’attestato di certificazione dell’infisso con i relativi dati di trasmittanza termica, che attestino l’effettivo miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio. Quello del Bonus Infissi è un motivo in più quindi per acquistare finestre in PVC; se poi vogliamo ulteriormente risparmiare nella spesa, possiamo approfittare delle numerose offerte commerciali messe in evidenza dal nostro outlet, proponiamo infatti una ricca varietà di modelli di finestre in PVC a prezzi ribassati e sottocosto.